Accedi al sito
Serve aiuto?

Allestimento Arché, Milano

Tipo di incarico: Progettazione e direzione dei lavori
Cronologia: 2007
Committente: Associazione Arché
Importo delle opere: -

Clicca QUI per visitare la gallery.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il progetto di allestimento “Artisti al quadrato” è stato pensato per lo spazio dello showroom dell’azienda Alulife a Milano, in occasione della Mostra Mercato di Arte Contemporanea a sostegno dell’Associazione Arché, che ha avuto luogo dal 28 novembre 2007 al 10 gennaio 2008. Alulife, azienda che produce lastre di alluminio con una lavorazione brevettata che trasforma la superficie fredda dell'alluminio in un materiale caldo, materico e luminoso, ha messo a disposizione degli artisti lastre di dimensioni 50 x 50 cm, con diverse colorazioni (alluminio, oro, nero, sia nella versione satinata che lucida) come materiale creativo per l’espressione aristica. Gli artisti coinvolti in questa iniziativa sono stati: Amadori Gabriele, Azuma Kengiro, Benedini Gabriella, Bertazzo Luca, Bertè Carlo, Borghi Claudio, Cagnone Angelo, Campus Giovanni, Carmi Eugenio, Chersicla Bruno, Chin Hsiao, Coletta Pietro, Della Torre Enrico, Del Pezzo Lucio, Facciolo Enzo, Festa Michele, Gadaleta Ignazio, Gravina Aurelio, Mariani Umberto, Mulas Maria, Muscu Luciano, Nenciulescu Daniela, Piria Paolo, Rachini Remo, Ranghieri Stefania, Seghizzi Angelo, Sesia Giovanni, Spagnolo Valdi, Toma Rosy, Traina Alessandro, Ursulet Laurence, Valente Vittorio, Valentini Walter Varisco Grazie, Zannoni Antonio Maria. La planimetria generale dell’esposizione si sviluppava in due grandi ambienti. La realizzazione dell’allestimento presentava alcuni limiti imposti dalla presenza di elementi amovibili. La varietà delle opere esposte e la necessità di rispondere nella maniera più soddisfacente ai vincoli imposti dalla localizzazione dell’esposizione ha suggerito la realizzazione di 3 differenti strutture espositive:

  • Tipo A: questa struttura espositiva è collocata sulla parete sinistra dell’ambiente di dimensioni più contenute. Si tratta di 4 cilindri che realizzano il basamento per le sculture presenti nella mostra. I cilindri sono realizzati con diversi dischi di legno che costituiscono le basi delle bobine avvolgicavi elettrici, di 80 centimetri di diametro, e sovrapposti fino a realizzare basamenti di circa 50 centimetri. Il supporto porta didascalia, appoggiato sui dischi lignei,  è realizzato con un quadrato di alluminio (10x10 mm) di spessore di 5 mm.
  • Tipo B: nella parte centrale delle due sale espositive sono stati collocati dei pannelli espositivi verticali (complessivamente 2 gruppi da 3), posizionati a formare una struttura di forma triangolare. La base di appoggio dei pannelli è realizzata con 2 profilati contrapposti ad “L” (200x100x16 mm), all’interno dei quali è presente un tubolare di sezione quadrata 30x30 mm. L’altezza complessiva del pannello è 215 cm, e la larghezza 78 cm. Il tamponamento della struttura è realizzato con lamiera di ferro ossidata e verniciata dello spessore di 1,2 mm, con fori lungo il perimetro del diametro di 5-8 mm, attraverso i quali passa la cima annodata che lo sostiene al tubolare. Il supporto porta didascalia, realizzato con un quadrato di alluminio (10x10 mm) di spessore di 5 mm, è fissato sul pannello in ferro mediante calamita.
  • Tipo C: questa struttura espositiva, collocata lungo le pareti dei due ambienti, è costituita da binari in alluminio a soffitto a cui sono sospesi con cavo d’acciaio i pannelli quadrati di supporto delle opere d’arte e i porta didascalia sempre in alluminio (dimensioni 10x10 cm) di spessore di 5 mm.

Info Contatti

Architetto Rosy Toma
Edificio 16, Viale Sarca 336F
20126 - Milano
Milano - Italia
C.F. / P.Iva: TMO RSR 65H43B162N - 11279990151
Tel: 02/66224495
Fax: 02/66224495
info@architettotoma.it

Random Keywords

ristrutturazione uffici
Restauro
feasibility analysis for investments in italy
Studio di Architettura Milano
Architetto Toma
Conservazione edifici storici
Allestimento mostre
risanamento energetico
Architettura d'interni
studio di fattibilità per investimenti
due diligence immobiliare
perizie estimative